Programma Erasmus

L'appartamento spagnolo, ti dice qualcosa? Erasmus è indubbiamente il più celebre programma di scambi europei, soprattutto grazie a questo film. Dal suo lancio nel 1987, più di 2 milioni di studenti sono partiti all'estero nell'ambito di questo programma. Ogni anno, 120.000 studenti espatriano in un paese dell'Unione Europea per seguirvi parte dei loro studi.

Erasmus: l'insegnamento superiore europeo

Obiettivi

L’obiettivo del programma è quello di instaurare una cooperazione tra gli studenti e gli istituti di studi superiori europei. Le università si scambiano quindi gli studenti per istituire questa cooperazione.

Per chi?

Qualunque studente che abbia appena terminato il primo anno di studi universitari e cittadino di uno dei paesi del programma (paesi dell’UE, dell’AELS, la Bulgaria, la Romania e la Turchia). Per partecipare al programma, il tuo istituto deve essere titolare della carta universitaria Erasmus. In teoria, il programma Erasmus è aperto sin dal 2° anno di università (nell'ambito del corso di studi Laurea triennale, Specialistica, Dottorato), ma nella pratica la maggior parte degli studenti non parte prima di aver concluso il ciclo triennale! 

Per quanto tempo?

Il programma di scambi Erasmus può durare da 3 mesi a 1 anno. In genere è previsto per un semestre.

Come?

Ti consigliamo di iniziare le pratiche amministrative un anno prima.
Dato che è la tua università/scuola ad essere in partnership diretto con l'istituto di accoglienza, dovrai effettuare tutte le pratiche necessarie alla tua partenza presso la tua università/scuola.

Rivolgiti al servizio delle relazioni internazionali.
Ti proporrà gli istituti disponibili in vari paesi di accoglienza. Scegli quello adatto a te e compila scrupolosamente il dossier che ti fornirà l'istituto. In effetti, la tua candidatura sarà giudicata secondo questo dossier dall'orientatore Erasmus del dipartimento dell'università. Poiché il numero di posti è limitato, cerca di presentare un dossier impeccabile!

Indica quindi la lista dei corsi che vorresti seguire durante il tuo percorso Erasmus.
Il programma scelto deve far parte integrante del programma seguito nella tua università d'origine. Il tuo istituto potrà così confrontare i corsi che seguirai nel paese di accoglienza e quelli che avresti seguito nel tuo paese. Grazie all'equivalenza in ECTS, sei sicuro del riconoscimento accademico del tuo periodo di studi all'estero. Così, i diplomi ottenuti lì saranno presi in conto qui!

Una volta che il tuo dossier è stato accettato e dopo aver scelto i corsi, ora è il momento di partire all'estero!  
E niente paura, perché per iniziare bene il tuo soggiorno, gli istituti di accoglienza riservano la prima settimana di corso alla tua integrazione. Sarai subito impregnato dell'ambiente Erasmus!
L'organizzazione degli esami si svolge in teoria nelle stesse condizioni degli studenti «locali»… In teoria, poiché in pratica, hai spesso un trattamento di favore e i voti sono un po' più elastici.

I vantaggi di partire con Erasmus sono numerosi:

Il periodo di studi è totalmente incorporato nel corso di studi.

L'equivalenza in crediti ECTS ti permette di convalidare il tuo anno di studi come se avessi seguito il corso univerisitario usuale.

  • Non paghi tasse di iscrizione nell'istituto di accoglienza. 
  • Sei uno studente Erasmus!

In quanto studente Erasmus, usufruisci di un'attenzione particolare da parte dell'amministrazione e degli insegnanti. E' stato fatto di tutto per agevolare la tua integrazione: facilità di accesso agli alloggi universitari, alle borse, organizzazione di serate Erasmus per incontrare gli altri Erasmus...

In alcuni casi, risparmi sulle spese di iscrizione.

Sei iscritto e devi pagare le tasse di iscrizione della tua università di origine. In alcuni casi, è un grande vantaggio dato che le tasse di iscrizione sono meno onerose nel tuo paese di cittadinanza che nel tuo paese di espatrio.
 

Per ulteriori informazioni:

Sito del Ministero della Pubblica Istruzione.
Sito dell'agenzia Europe Education Formation.

Data di pubblicazione: 20 Mar 2013

Altri articoli sull'argomento

Programmi di scambi: quali destinazioni?
Programma MICEFA
Programma Study Abroad
I programma di scambi interuniversitari
Programma ISEP
Programma Leonardo da Vinci
Programma Erasmus Mundus
Programma ALFA
Programma CREPUQ
Programma Comenius