Distaccare dei dipendenti in Francia

Tra qualche mese, prevedi di dover mandare uno o più dipendenti a lavorare in Francia. Una delle tue filiali situata nell'Esagono ha bisogno momentaneamente di una competenza ulteriore, hai vinto una gara di appalto e tre dipendenti devono eseguire la prestazione a Parigi, devi mandare dieci persone in rinforzo in un cantiere che inizia Montpellier… Numerose ragioni possono portarti a distaccare un dipendente in Francia. A quali regole sono soggette le aziende con sede fuori dalla Francia, nel caso di un distacco di dipendenti nel territorio francese? Legislazione, procedure da rispettare, Previdenza sociale: istruzioni per l'uso del distacco in Francia.

Distacco in Francia: quali condizioni?

Tre giorni, tre mesi: il distacco deve essere sempre temporaneo e la sua durata è determinata con anticipo. Oltre a questo principio iniziale, il dispositivo del distacco è applicabile in Francia soltanto ad alcune condizioni.

L'attività del datore di lavoro nel paese di origine

La tua azienda esercita un'attività puntuale in Francia, di tipo prestazioni di servizi? Puoi distaccare dei dipendenti in Francia per un periodo limitato. La tua azienda deve però tassativamente:

  • essere impiantata regolarmente nel tuo paese di origine;
  • avere un'attività significativa, stabile e continua nel tuo paese di origine.

Al termine della loro missione in Francia, i dipendenti devono riprendere le loro funzioni nell'ambito dell'azienda di origine.

I motivi del distacco

Numerose situazioni possono dare luogo a un distacco durante cui dovrai rispettare le regole del distacco transnazionale dei lavoratori previsto dal Codice del Lavoro francese. Quali sono i casi?

  • esecuzione di una prestazione di servizi
    Un'impresa francese desidera ricorrere ai tuoi servizi per subappaltare un cantiere edile. Per realizzare la prestazione, dovrai procedere a un distacco in Francia di sei collaboratori, per una durata di quattro mesi.
  • mobilità intragruppo
    La tua azienda è impiantata in Italia. Una filiale del gruppo a cui appartiene la tua azienda è impiantata a Strasburgo e ogni anno vi si svolge un importante seminario professionale. Distacchi due dei tuoi dipendenti per una durata di una settimana, affinché assistano al prossimo seminario.
  • messa a disposizione di dipendenti a titolo del lavoro temporaneo
    Sei specializzato nell'assunzione e nel collocamento di interinali bilingue nel settore del telemarketing. Per un'operazione di phoning all'estero, un call center parigino ti ha chiesto venti persone. I tuoi dipendenti partono per sei settimane in Francia, in qualità di distaccati.
  • realizzazione di un'operazione per conto tuo
    Un salone internazionale legato alla tua attività si svolge a Parigi. Desideri conoscere le tendenze del mercato, ottenere una migliore visione delle innovazioni dei tuoi concorrenti, recuperare dei contratti… Distacchi in Francia due dei tuoi collaboratori per quindici giorni affinché vadano al salone quindi facciano visita ai clienti francesi che hai nel portafoglio.

Gli obblighi del datore di lavoro

Il distacco di un dipendente in Francia implica l'adempimento di prassi amministrative obbligatorie nonché il rispetto di alcune disposizioni legislative francesi.

Le formalità da adempiere

Prima dell'inizio del distacco, a seconda del paese in cui ha sede la tua azienda, dovrai procedere a una o più formalità:

  • trasmissione di una dichiarazione preliminare di distacco redatta in francese all'unità territoriale in cui si effettua la missione;
  • se l'azienda è situata in uno Stato terzo, cioè al di fuori dello Spazio Economico Europeo (SEE) e della Svizzera, chiedere un'autorizzazione di lavoro per ognuno dei dipendenti da distaccare;
  • sollecitare un visto Schengen o un visto per un soggiorno lungo, qualora la tua azienda abbia sede in un paese i cui cittadini siano soggetti all'obbligo di visto per venire in Francia.

Il rispetto della legislazione francese

Chi dice distacco dice mantenimento del legame di subordinazione tra il datore di lavoro e il dipendente: il contratto di lavoro che ti lega ai tuoi collaboratori resta effettivo durante il distacco in Francia. Tuttavia, dovrai rispettare il diritto francese applicabile in materia di condizioni di lavoro e di impiego dei dipendenti. Si tratta quindi di rispettare:

  • le libertà individuali e collettive (ad esempio il diritto di sciopero);
  • la durata massima di lavoro, limitata a 10 ore al giorno e a 48 ore a settimana;
  • il diritto alle ferie pagate, ossia 2,5 giorni per mese di lavoro effettivo;
  • l’obbligo di protezione sociale dei dipendenti;
  • le modalità di remunerazione, in altri termini il pagamento di uno stipendio quanto meno pari allo SMIC (Salario Minimo Interprofessionale di Crescita).

D'altronde, qualunque distacco superiore a un mese presuppone che il salario sia versato in modo mensile e che una busta paga tradotta in francese sia consegnata al dipendente distaccato.

Cosa resta di padronanza del datore di lavoro? Il diritto del paese in cui ha sede la tua azienda si applica nei seguenti ambiti:

  • conclusione e rescissione del contratto di lavoro;
  • rappresentazione del personale;
  • formazione professionale;
  • previdenza.

Previdenza sociale del dipendente distaccato in Francia

Il dipendente distaccato continua a usufruire, durante la sua missione in Francia, della protezione sociale del suo paese di origine. Tuttavia, per essere interamente protetto, si raccomanda il ricorso a un'assicurazione per espatriati in Francia. La durata massima del distacco, nonché le prassi da effettuare dipendono dal paese in cui è impiantata la tua azienda.

Se il distacco avviene a partire da un paese dello Spazio Economico Europeo (SEE) o della Svizzera:

  • il distacco in Francia non può eccedere i 24 mesi;
  • dovrai consegnare il documento portabile A1 al tuo dipendente prima della partenza.

Se il distacco avviene a partire da uno Stato terzo che ha firmato una convenzione bilaterale di Previdenza sociale con la Francia:

  • a seconda del paese, la durata massima del distacco varia da 6 mesi a 6 anni;
  • dovrai consegnare un modulo di distacco (il nome del modulo varia da un paese all'altro) al tuo dipendente.

Se il distacco avviene a partire da uno Stato terzo che non ha firmato nessuna convenzione bilaterale di Previdenza sociale con la Francia:

  • il distacco non è possibile, in altri termini, il dipendente dipenderà dalla Previdenza sociale francese;
  • dovrai versare l'integralità dei contributi obbligatori in Francia.

Per ulteriori informazioni sul distacco in Francia:

Accedi ai modelli di dichiarazione preliminare di distacco nel sito del Ministero del Lavoro francese.

A seconda del paese in cui è impiantata la tua azienda, troverai tutte le regole e le pratiche da eseguire nel sito del CLEISS.

Data di pubblicazione: 3 Apr 2013

Altri articoli sull'argomento